Perché scegliere le escursioni con GEA ENERGY TREKKING

L’ENERGY TREKKING è l’antiossidante psico-biologico per eccellenza che dona a chi lo pratica regolarmente una riserva inesauribile di energia e vitalità. Il contatto con i luoghi di forza trasforma energeticamente carichi tossici di tipo emozionale e fisico grazie al ripristino consapevole del contatto con la Madre Terra. Il passo lento e consapevole, l’immersione con tutti i sensi nella Natura, sono fonte di benessere e attivano processi di guarigione. poiché favoriscono un contatto profondo con se stessi.

i prossimi trekking

• Domenica 28 gennaio 2024 • Inaugurazione Nuovo itinerario Poggio al Piano Tre Molini Fonte Venella • Umbria
1024 768 GEA TREKKING

• Domenica 28 gennaio 2024 • Inaugurazione Nuovo itinerario Poggio al Piano Tre Molini Fonte Venella • Umbria Attraverseremo alcuni…

maggiori informazioni
1 – 5 maggio 2024 • II fascino irresistibile di Ventotene • Lazio
1024 768 GEA TREKKING

1 – 5 maggio 2024 Il fascino irresistibile di Ventotene detta dai greci Pandoteira (=Dispensatrice di ogni cosa) nel momento…

maggiori informazioni
17 Dicembre 2023 • Inaugurazione nuovo itinerario Anello Madonna Angeli Fosso Vaiano Palazzo Baglioni madonna Angeli• Umbria
343 609 GEA TREKKING

Domenica 17 Dicembre 2023 (in caso di maltempo sabato 23) con Gea Inaugurazione nuovo itinerario Madonna degli Angeli Fosso Vaiano…

maggiori informazioni
26 Novembre 2023 • Giocando con la Natura • Toscana
1024 1024 GEA TREKKING

Domenica 26 novembre non mancate alla passeggiata esperienziale guidata 🌳 “GIOCANDO CON LA NATURA” 🤸🏻‍♀️ a cura di Gea Energy…

maggiori informazioni
GEA TREKKING

chi sono… Giuseppe Daniele / Guida Energetica Ambientale

“Un uomo come me” (Lucio Dalla) ha avuto il suo imprinting con la Natura sui monti della Tolfa. Lì da bambino (6-12 anni) trascorrevo le mie estati (d’inverno stavo a Roma), insieme al nonno maniscalco e alla nonna contadina. E lo zio poi era il veterinario del paese. Ero nella Maremma Laziale, popolata da butteri, i cui figli disdegnavano il lavoro dei padri. E infatti ero uno dei pochi bambini a stare con passione tra questi cowboy nostrani, quando accompagnavo mio nonno a ferrare i cavalli maremmani. Passavo giornate intere all’aria aperta e mi spostavo a dorso di asino o , più di rado, di cavallo. Ero in una cornice da Far West…