10-11 Agosto 2019 • Monti Aurunci Cima del Redentore Sperlonga giro e le sue magnifiche spiagge• Trekking Lazio

650 433 GEA TREKKING

10-11 Agosto 2019 • Monti Aurunci Cima del Redentore Sperlonga giro e le sue magnifiche spiagge• Trekking Lazio

Lunghezza: km 4 (altri 4,5 km per Monte Ruazzo)
Durata: 2, 5 ore (altre 3 ore)
Dislivello assoluto: 442 m. (altri 500 m.)

Costo: € 40,00 cad. per gruppo minimo 6 pax, € 35 da 8 pax in poi (max 10 pax) per guida e assicurazione R.C.
Partenza da Maranola (Formia) alle ore 8:00 del 10 agosto Rientro da Formia alle ore 20.00 dell’11 agosto

 

Primo giorno Cima del Redentore (con possibile estensione al Monte Ruazzo) pomeriggio sistemazione in campeggio e bagno oppure si rimane in quota al rifugio Acquavìva

Secondo giorno: visita di Sperlonga e bagni alla Spiaggia della Sorgente e alla Spiaggia dei 300 gradini

 

Gli alloggi sono presso il Rifugio Acquaviva al costo di € 20 cad. inclusa prima colazione. sacco a pelo. Per il rifugio serve il sacco a pelo.
L’accesso alla spiaggia dei 300 gradini così come il relativo parcheggio sono a pagamento.
I viaggi di andata e ritorno e il vitto sono a carico dei partecipanti

Descrizione
Il sentiero n. 960 che porta sulla cima del Redentore si può comodamente imboccare in prossimità del Rifugio Pornito, raggiungibile da Maranola, frazione di Formia.
La vista appare subito spettacolare: formazioni rocciose di origine calcarea – chiamate hum – e un’estesa pietraia Formia e l’intero Golfo di Gaeta si intravedono tra la grigia e fredda nebbia che risale veloce lungo i versanti della montagna. Nelle giornate limpide oltre al golfo sottostante, appaiono le Isole Pontine, Ischia, Capri e il Vesuvio.
A quota 1130 metri finalmente si arriva al tanto atteso Eremo di San Michele, una chiesa ipogea sovrastata da alte pareti rocciose che sembrano proteggere quel luogo sacro e renderlo invisibile agli occhi di molti.
Proseguendo lungo il sentiero si arriva nei pressi di Sella Sola, una spettacolare località delle nostre montagne.
Da lì si conquista in poco tempo la cima del Monte Redentore, a ben 1252 metri sul livello del mare. Sulla sua sommità è stata eretta la possente statua in bronzo del Cristo Redentore nell’atto di benedire la terra e il mare che si estendono a perdita d’occhio dalle pianure campane sino all’altopiano del Circeo.

Difficoltà:
GEA TREKKINGGEA TREKKINGE = Escursione semplice (vedi legenda)
Qualità: Armonia tra Corpo, Cuore e Cervello, Energia, Unione Cielo e Terra.
Abbigliamento:standard + scorte d’acqua viveri, cambio per bagni a mare e sacco a pelo

Richiesta informazioni / Pre-iscrizione



Copia e incolla qui la data e il titolo del trekking a cui sei interessato. Indica il numero di partecipanti. Aggiungi se vuoi la tua richiesta di informazioni.


Legenda

GEA TREKKINGT = Turistico alla portata di tutti.
Percorso non lungo, ben segnalato che non richiede problemi di orientamento e dove è facile reperire acqua e cibo.

GEA TREKKINGGEA TREKKINGE = Escursione semplice.
Sentieri di ogni genere (mulattiere,pascoli, detriti, pietraie) non sempre segnalati, ma riportati in cartografia, dove ci sono poche possibilità per acqua e cibo.

GEA TREKKINGGEA TREKKINGGEA TREKKINGEE = Escursione per Esperti.
Terreni o piani di calpestio particolari non sempre riportati sulle carte o con poche segnalazioni, guadi impegnativi (dopo piogge o disgelo). Scarsa presenza di acqua. Richiedono allenamento ed esperienza.

GEA TREKKINGGEA TREKKINGGEA TREKKINGGEA TREKKINGEEA = Escursione per Esperti ed Attrezzati.
La sigla si utilizza per percorsi attrezzati sia in grotta che lungo vie ferrate dove è richiesto l’uso di dispositivi di autoassicurazione. Questi percorsi non sono di competenza di una guida escursionistica che si appoggia per trekking EEA ad una guida alpina.